E’ quella che si percepisce lontano, mentre noi siamo ancora nel tunnel e si spera che la lucina non sia il solito treno.

Si’ sa “nemo propheta in patria” ma manco fuori per la miseria!
Certamente, un blogghino nascosto e che si vanta di essere nascosto non e’ che possa abbattere i mulini a vento, ma si riesce ad immaginare quanta merda internettica mi sono preso in tutti questi anni e per il solo motivo che tengo le toniche chiappe sul suolo della Bundesrepublik?!
Mi sono scontrato con presunti economisti e intellettuali di cui da stamattina ho una considerazione, su questioni psico-socio-economiche, di parecchio inferiore a quella del mio spazzacamino che sugli stessi tempi ha tratto conclusioni molto piu’ sensate e, da stamattina, persino azzeccate.
Ho persino corroso e credo rovinato rapporti con persone che conosco nel reale e solo perche’ venivo identificato come “tedesco” e conseguentemente nemico di greci, italiani e mediterranei in genere.
Parallelamente ho avuto scontri (molti meno in verita’) con accaniti lettori di Bild che consideravano i mediterranei come lazzaroni e che pero’ ho trovato piu’ interessati ad un altro tipo di visione, un po’  come se qualcosa non tornasse loro.
Ma dicevo che le cose sono cambiate da stamattina e una lucina e’ apparsa. Si’, infatti stamattina mi hanno passato un articolo dello Spiegel (in inglese). Questo:

http://www.spiegel.de/international/europe/complicit-in-corruption-how-german-companies-bribed-their-way-to-greek-deals-a-693973.html

Con sorpresa (non e’ vero) ho letto che non di Germania ma di “ditte tedesche corruttrici” si parla e non di Grecia si vaneggia, bensi’ di “classe dirigente corrotta fino ai talloni”.
In pratica si conclude quello che i frequentatori di questo spazio hanno gia’ convenuto con me da anni: ci stanno tutti prendendo per il culo. Ecco allora la lucina.
Si e’ accesa improvvisamente e ancora non ho capito cosa abbia girato l’interruttore: tsipras? la guerra ucraina? la catrastrofe climatica? le scie chimiche? i rettiliani?
Sta di fatto che la lucina della speranza si e’ accesa, alimentata da un pochettino in piu’ di consapevolezza che siamo in mani sporche e molto poco europee.